HomeBenvenuti a Fratta PolesineAppuntamenti a Fratta...Sabato 18 novembre 2017: Una storia in Comune - Il ravegnano Domenico Guerrini, uomo d’armi e di lettere news_icon_new

Sabato 18 novembre 2017: Una storia in Comune - Il ravegnano Domenico Guerrini, uomo d’armi e di lettere news_icon_new

Domenico GuerriniUNA STORIA IN COMUNE
Il ravegnano Domenico Guerrini, uomo d’armi e di lettere
Sabato 18 novembre, alle ore 16,00 si svolgerà nella Sala Muratori dell’Istituzione Biblioteca Classense di Ravenna, un incontro dal titolo Una storia in Comune. Il ravegnano Domenico Guerrini, uomo d’armi e di lettere.
L’iniziativa rientra nella collaborazione esistente tra il Comune di Fratta Polesine e l’Istituzione Biblioteca Classense, formalizzata in un protocollo d’intesa, per la valorizzazione della figura del Generale che ha vissuto a Fratta Polesine dal 1919 al 1928.
Il progetto ha preso l’avvio dalla generosa donazione di carte e libri di Domenico Guerrini da parte dell’avv. Antonio Avezzù al Comune di Fratta Polesine che, nella ricorrenza del centenario della Grande Guerra, ha promosso la pubblicazione di due volumi, curati da Maria Lodovica Mutterle e Amelia Zagato, con saggi di prestigiosi autori.

Il generale Domenico Guerrini
Domenico Guerrini (Ravenna 1860 - Fratta Polesine 1928), amante della poesia, appassionato di letteratura classica, militare di carriera, insegnante all’Accademia Militare di Livorno e alla Scuola di Guerra di Torino, partecipò come generale alla Prima Guerra Mondiale. Fu autore di numerosi saggi di carattere storico e risorgimentale, di articoli editi in riviste militari; fondatore e direttore de «La rivista di Fanteria» e «Le Forze Armate». Nel 1919 si trasferì a Fratta Polesine, nella cinquecentesca villa Molin (oggi Avezzù Pignatelli) di proprietà della moglie Emma Bragadin. In questo laborioso romitaggio proseguì l’attività pubblicistica pubblicando Il Tesoretto ed impegnandosi anche come amministratore comunale: fu consigliere, assessore, commissario e anche sindaco.
La Biblioteca Classense
La Biblioteca Classense, una delle più importanti d’Europa, conserva nella camera F del fondo antico parte della raccolta libraria privata di Domenico Guerrini (Ravenna 1860 - Fratta Polesine 1928). Fu la sorella Martina, nel 1930, a donare al Comune di Ravenna la parte della biblioteca ricevuta in eredità, per preservare il ricordo dell’amato fratello, affettuosamente chiamato Nannetto.

Programma
ore 12.00
Biblioteca Classense
via Baccarini n. 3
Alla scoperta della Biblioteca Classense di Ravenna
visita guidata a cura di Marta Zocchi
I libri di Domenico Guerrini nella Camera F
a cura di Fausto Fiasconaro e Maria Lodovica Mutterle

ore 16.00
Biblioteca Classense, sala Muratori
via Baccarini n. 5

Il ravegnano Domenico Guerrini, uomo d’armi e di lettere
Maurizio Tarantino, direttore dell’Istituzione Biblioteca Classense
Elsa Signorino, assessora alla cultura del Comune di Ravenna
Giuseppe Tasso, sindaco del Comune di Fratta Polesine

Sulle tracce del Generale: una storia di carte e di libri
Amelia Zagato e Maria Lodovica Mutterle
curatrici dei volumi

Il clima culturale ravennate di fine Ottocento
Federica Marinoni, Università degli studi di Pavia

Ritratto di un’anima ravegnana
Fausto Fiasconaro, Biblioteca Classense

Lo storico militare
Piero Del Negro, Università degli Studi di Padova

Invito (pdf 930 Kb)